top of page
  • Immagine del redattoreBergs&More

TOGO: ATTIVO IL MECCANISMO TRADE BARRIERS AFRICA PER FACILITARE IL LIBERO SCAMBIO


Si chiama Trade Barriers Africa il meccanismo online lanciato ufficialmente per accelerare la rimozione delle barriere non tariffarie tra gli Stati, nell’ambito dell’attuazione della Zona di libero scambio continentale africana (AfCfta). “D’ora in poi, grazie a Trade Barriers Africa, i commercianti togolesi potranno segnalare questi ostacoli, detti anche barriere non tariffarie, e ottenerne la rimozione con il supporto delle autorità nazionali”, ha indicato la Conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo (Unctad) in un comunicato stampa.


Lo strumento consente concretamente ai commercianti e alle aziende esportatrici che varcano i confini del Togo di denunciare le varie barriere che impedirebbero loro di vendere i loro prodotti sul territorio togolese. “Trade Barriers Africa è una risposta concreta ai problemi quotidiani delle micro, piccole e medie imprese transfrontaliere. Affinché possano prosperare, è fondamentale che scompaiano le barriere non tariffarie, che non solo allungano le procedure di trasporto delle merci, ma costano anche ai commercianti“, ha precisato Simon Ognadou, punto focale nazionale del ministero del Commercio, dell’industria e dei consumi locali per l’AfCfta.


L’iniziativa è stata sviluppata dall’Unctad e dall’Unione africana e lanciato nel gennaio 2020 per contribuire a rendere il commercio nel continente più facile ed economico. Dalla sua implementazione, la piattaforma digitale ha eliminato più di 600 barriere non tariffarie.

 

Original Article: [Da Redazione InfoAfrica]

Comments


bottom of page